Psicologia, 5 mosse efficaci per gestire lo stress

di Eleonora Agostini

Gestire più efficacemente un momento stressante è sempre possibile, se si adottano alcuni accorgimenti.

Consideriamo, ad esempio, alcuni fattori individuali:

  • Aver cura della propria salute
  • Migliorare la conoscenza di sé, dei propri punti di forza e debolezza
  • Conoscere il ruolo dei vari eventi di vita sullo stress personale ed essere consapevoli di come valutiamo ciò che ci capita
  • Essere aperti al cambiamento e sviluppare spirito di iniziativa
  • Chiedere aiuto quando è necessario

A volte, le persone si trovano ad affrontare livelli di stress che possono effettivamente essere eccessivi per poter essere affrontati efficacemente da soli.

In questi casi, rivolgersi ad uno psicologo può rivelarsi utile. Con interventi ad hoc che solitamente permettono di:

  • Aumentare il senso di efficacia personale
  • Sviluppare risorse personali (strategie di coping) orientate alla risoluzione del problema e sul controllo e sulla elaborazione dell’emozione
  • Imparare a rilassarsi attraverso tecniche di rilassamento specifiche
  • Tecniche di gestione dei conflitti
  • Autocontrollo

La Dottoressa Eleonora Agostini

Per gestire lo stress, è inoltre possibile agire, sia in autonomia, sia con l’aiuto di un professionista, su fattori e competenze che possano migliorare la qualità delle relazioni:

  • Competenze comunicative
  • Acquisire tecniche relazionali e saper stare nella relazione
  • Superare le barriere comunicative
  • Condividere con i propri interlocutori degli spazi di parola in cui ci si possa auto-osservare, riflettere, accogliere ed essere accolti, questo perché i contatti sociali sono molto importanti per determinare una buona qualità di vita, contribuendo a ridurre lo stress.

Le relazioni, infatti, rispondono al bisogno fondamentale di affetto, contatto sociale e sicurezza, riducono i conflitti e tensioni interpersonali e le conseguenze dello stress nocivo per la salute.

I rapporti interpersonali possono essere migliorati agendo sulla comunicazione, che può essere resa più efficace:

  • Quello che diciamo, ma soprattutto come lo diciamo, ha un impatto sulle relazioni interpersonali, le quali possono divenire anche fonte di stress.
  • Comunicare accresce l’intimità e la premurosità nelle relazioni con gli altri. Comunicare accresce la probabilità che l’altro risponda con sensibilità.
  • È meglio utilizzare messaggi in prima persona, ossia esprimendo i propri sentimenti e bisogni attraverso il pronome personale “Io” evitando di inviare all’altro messaggi in seconda persona (meglio dire “Io mi arrabbio quando vengo interrotta…” piuttosto che “Tu mi fai arrabbiare…”).
  • Ascoltare in modo accettante e non giudicante.
  • Passare dall’atteggiamento passivo a quello attivo.
  • Fare affermazioni chiare e dirette.
  • Usare un tono di voce calmo, cordiale e fermo. Mantenere il contatto oculare.
  • Usare una gestualità naturale. Mantenere una postura e un’espressione del viso rilassate

Per ulteriori informazioni e contatti:

Dottoressa Eleonora Agostini, Psicologa Psicoterapeuta cognitivo comportamentale.
Si occupa di disturbi d’ansia (attacchi di panico, fobie, disturbo ossessivo compulsivo, ansia generalizzata, ansia scolastica, ansia per la salute), depressione e disturbo bipolare, disturbi alimentari, disfunzioni sessuali femminili e maschili, gestione dello stress e dell’aggressività, insonnia e disassuefazione da fumo.

Riceve su appuntamento a Rimini presso lo Studio Vega e a Villa Verucchio presso il Poliambulatorio Sfera Medica.
Mobile: 347 0595908
Mail: agostini.eleonora@live.it
web: www.agostinieleonora.it